OpenStreetMap

taniafa's Diary

Recent diary entries

Schio liberalizza l'accesso ai dati cartografici!

Posted by taniafa on 20 October 2008 in English (English).

E' il secondo comune italiano
Lunedì 20 ottobre la consegna simbolica per l'inserimento nel progetto OpenStreetMap

Dopo Merano, Schio è il secondo Comune in Italia che libera i suoi dati cartografici mettendoli a disposizione del progetto mondiale OpenStreetMap: iniziativa che ha l'obiettivo di realizzare mappe con licenza d'uso libera. Lunedì 20 ottobre nella Piazza Telematica del Comune vicentino è avvenuta la consegna simbolica dei dati dalle mani dell'assessore Giorgio Pizzolato a quelle di Flavio Rigolon di GFOSS.it (Geographic Free and Open Source Software). L'iniziativa, che sarà presentata pubblicamente mercoledì 22 ottobre alle 20.30 in Piazza Telematica, si inserisce nell'impegno di promozione del software libero che tornerà alla ribalta di nuovo sabato 25 con il Linux Day a Schio, Vicenza e Bassano del Grappa e Nove.

Schio è quindi il secondo Comune italiano che decide di liberalizzare l'accesso ai dati cartografici relativi al proprio territorio rendendoli così disponibili in forma libera e gratuita al pubblico. Nello specifico, i dati sono stati consegnati all'Associazione italiana per l'informazione geografica libera, detta GFOSS.it che sostiene OpenStreetMap, un progetto mondiale che ha per scopo la realizzazione di mappe con licenza d’uso libera in modo che possano essere usate, copiate, rielaborate da chiunque, per qualsiasi finalità, con l’unica condizione che i nuovi dati implementati nel sistema siano pure essi con licenza libera. GFOSS.it si è impegnata formalmente a mettere a disposizione immediatamente e completamente i dati che le verranno consegnati, mettendoli online sul sito di OpenStreetMap.org.
Ma questa è solo la prima parte del progetto: perché alle informazioni della cartografia comunale chiunque potrà aggiungere foto, messaggi sonori e altri dettagli di pubblica utilità come i sentieri, i parcheggi, le farmacie o le fermate dell'autobus. Per inserire un nuovo itinerario sarà sufficiente percorrerlo portando con sé un apparecchio GPS (Global Positioning System) e registrando il tracciato e i punti di interesse. Tramite una semplice interfaccia, questi potranno poi essere messi sul sito.
«Da tempo abbiamo sposato questa filosofia “open” che punta a garantire l'accessibilità a tecnologie e software alla portata di tutti, senza costi di licenza - sottolinea l'assessore Giorgio Pizzolato – Un cavallo di battaglia della Piazza Telematica fin dal suo esordio. Ma non solo: anche i computer del Comune utilizzano oggi software liberi e per i dipendenti abbiamo organizzato appositi corsi»

Altre informazioni su http://www.piazzatech.it

Location: Magrè, Schio, Vicenza, Veneto, 36015, Italy

Inizia l'esperienza!

Posted by taniafa on 18 April 2008 in English (English).

Il mio primo contatto con il progetto è stato in occasione dell'incontro con Paolo Cavallini di gFoss che ho organizzato come Piazza Telematica di Schio il 2 aprile 2008. La cosa mi ha subito appassionato, anche per i tanti collegamenti che ha con i miei interessi e i miei ambiti lavorativi.
L'occasione giusta per cominciare a dare il mio contributo si è presentata subito, con il primo Micro Mapping Party a Vicenza. Ora manca solo un data logger...